Nel tuo amore

Pensieri, in forma di preghiera, a margine di un’adorazione eucaristica. Solitamente restano nelle stanze segrete del cuore, ed è bene sia così. Questa volta ho voluto riportarli qui perché spero possano trasmettere, a chi li leggerà, lo stesso amore del quale siamo investiti.

dig

 

Eccoti.
Finalmente ti vedo.
Sei lì
in tutto il tuo meraviglioso splendore.
Con la forza dirompente
della luce che solo Tu emani
e con la stessa fragilità
di una piccola e sottilissima ostia.
Sei lì
presente e vivo
visibile e vero
sfolgorante e bellissimo.
E sei lì per me.
Per ricevere il mio cuore
con le sue inquietudini
e con il suo bisogno
estremo
di trovare rifugio nel tuo.

Con l’anima in subbuglio mi avvicino
anzi, sei Tu che mi vieni incontro.
Un passo dopo l’altro
sento crescere in me la pace
e la gioia che nasce
dal sapersi amati. E attesi.
Il tuo è un amore che rimane
sempre
che non delude mai
e che dissolve ogni nuvola
di dubbio o di desolazione.
Per questo amore
hai dato la tua vita
perché mi hai amata
e mi ami
così tanto
da non guardare in faccia nessuno
nemmeno la morte.

Sono qui e ti guardo.
Riempi i miei occhi
e mi ricolmi l’anima.
Sento la mia piccolezza
e allo stesso tempo mi sento forte
e piena di fiducia
perché ci sei Tu.
Tu sei qui
sei qui ad abbracciarmi
a cullarmi
a rassicurarmi
a perdonarmi
a proteggermi
a sussurrarmi:
“Tu sei preziosa ai miei occhi.
Tu sei degna di stima.
Tu sei un capolavoro.
E io ti amo.”

Il tuo sguardo posato su di me.
La tua presenza mi avvolge.
Ogni mio respiro diventa il tuo
e tutti i battiti del mio cuore
sono la musica
che hai composto per me
per dirmi che mi ami.
E non vorrei altro se non rimanere qui
nel tuo amore.
Con Te sempre e in ogni istante.
Tu, l’unica ragione
e l’unico rimedio
alla mia umana nostalgia.
Ma proprio per la tua umanità
hai compreso il desiderio
profondissimo
di un contatto tangibile con Te
e ci hai lasciato l’Eucarestia.

In virtù di questo dono
oggi posso stare davanti a Te
e ti posso guardare
contemplare
e perfino toccare.
Tutto questo posso farlo da vicino,
vicino come realmente Tu sei in mezzo a noi
anche quando facciamo finta di non vederti.
Anche quando siamo incapaci di riconoscerti
nei nostri fratelli più piccoli
dove sei presente allo stesso modo.
Ma tu, imperterrito
rimani.
Non solo con noi e tra di noi
ma addirittura anche dentro di noi
e ogni volta che ti fai mangiare
crollano tutti gli ostacoli
allo stare insieme.

Io e Te
come una cosa sola
che niente e nessuno
potrà separare.
Potremo mai comprendere
la grandezza
e la sublimità
di un tale privilegio?
Potremo mai diventare capaci
di amare
come Tu ci ami?
Solo Tu puoi fare questo in noi…
Ma non lo farai finché non saremo noi a chiedertelo.
Perché il tuo amore non impone nulla, mai.
E allora te lo chiedo:
prendi la mia vita, già ti appartiene, e agisci Tu.
Ama Tu, in me e attraverso di me,
vivi Tu. E vivrò.

#lampidipoesia

 

 

Un pensiero su “Nel tuo amore

  1. Pingback: Esercizi di speranza (9-21 gennaio 2019) | Lampi di poesia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...